La serata senza luna ( che è arrivata dopo ) ha donato a questo centro di aggregazione qui in Farcadizze una perla meravigliosa, “il coro la tela “.
Claudia è lì ,davanti a loro le raccoglie e rappresenta tutte.
Ti spiega i brani con uno splendido sorriso e un luccichio negli occhi , una voce dolcissima, si dà un colpetto sul polso sinistro con un diapason ( strumento per generare una nota standard ) e con quel gesto fa iniziare la magia.
Cattura e rapisce tutte le altre e comincia a muoversi con movimenti ritmici, ondeggia le braccia e le mani, ogni parte del suo corpo vibra.
La sua bocca si muove come a parlare ad un sordo e ne esce un coro di 17 voci unite in unico canto che è e rappresenta la sua magia. Finisce sempre con un applauso e ricomincia con un sorriso e quel colpetto magico sul polso, un altro canto, un’altra magia.
Son stato rapito anche io, innamorato per tutto il tempo di quella brillantissima stella e si sà , dietro una brillante stella c’è sempre un grande coro.
Grazie, altro magico ricordo fissato nel mio sguardo e ora la vita continua, ci sentiamo alla prossima puntata, mandi
Toni Zaro

Pubblicato in data 10/lug/2012 da zaroluca

Serata intorno al fuoco con le donne del coro multietnico “La Tela”

Privacy Policy