Buon giorno !
( scrivo come pronuncio )
Dal purcit no si bute vie nie e de scrofe nanchie il numar di telefono.
E poi dati, informazioni, racconti, riferimenti storici e poi di nuovo :
Di, Guido, satu che chist’an o chiol ance io il purcit
Ostie,e la lu tegnistu?
Ma, o chiatarai un puest, lu tignarai in chiase
Madone, cun che puce ?
Ma sii, tu viodaras che si usarà.
Intervallato dalla sua chitarra il racconto è continuato saltando dal senso di colpa per quello che siamo capaci di fare a una povera bestia all’esigenza di nutrirci di cibo, tradizione e cultura.
Posso dire che il centro di aggregazione di Boris ha funzionato ; qualcuno si è rivisto dopo tanto tempo ; qualcuno ha dichiarato che erano anni che non stava davanti a un fuoco così ; qualcuno, essendo presente per la prima volta ha capito il messaggio che vogliamo regalare.
Un Buon inizio.
Domenica 26 /06 “la Gigia “ Cristina Bedetti e Tiziano Lorenzon accompagnati dalla chitarra di Andrea Passarelli recitano la umile vita di una contadina attraverso la storia di Italia ( qualche riferimento in più su agriturismo zaro.it).  Come sempre vi aspettiamo per le 21 e qualcosa se volete cenare prenotate.
P.s
Guido all’incontre la fie di Toni di tredis ains che puarte la scrofe a fecondà e i dis :
Mandi Amelia, la vatu?
o voi a puartà la scrofe dal verro (maschio) a fecondà
ma Dio, no varesial di fà to pari chei lavors?
no no, lui al ul ben nome ale mame.

Mandi Toni

Privacy Policy