Domenica 21 agosto – Al tramonto del sole

Stefano Montello e Cristina Mauro in : Viaggio notturno

“Viaggio notturno” è uno spettacolo che si inoltra nella notte del Friuli, nei suoi lati oscuri, nelle connessioni mai esplorate.
Un viaggio pieno di suggestioni legate alla musica e alla parola, dove la voce raffinata e sensuale di Cristina Mauro e gli interventi teatrali di Stefano Montello ci fanno attraversare i secoli: dalla fine del 1500, dove incontreremo il musicista Giorgio Mainerio e il “mugnaio intellettuale” Menocchio, agli inizi del 1600 nella Bassa Friulana, dove le donne cantavano Scjarazzule Marazzule all’alba della Pentecoste, fino all’affermazione delle villotte, qualche decennio dopo, con una particolare attenzione per il canto di composizione ed esecuzione femminile: la ninna nanna, il canto di Natale, la satira burlesca nei confronti dei maschi del paese, dei “fantats”.
“Viaggio notturno” si insinua nella vita privata del conte Ermes di Colloredo, raccontandone le astuzie, sconfinando nel privato dei friulani (quel privato così gelosamente custodito da essere persino sottratto alla storia), e poi risale attraverso i secoli per arrivare al Novecento, a Pasolini, alla tragedia del terremoto e a come esso sia stato cantato e a come abbia influenzato la creatività musicale di una intera generazione di musicisti.
Nello snodo tra la musica “verticale” (Parcè Signor) di Dario Zampa e quella “orizzontale” (Ratatuie) degli FLK, sta tutta la differenza, musicale e quindi culturale, che gli anni’90 dello scorso secolo hanno evidenziato. Dal friulano religiosamente chiuso in sé e nel suo rapporto con la sua terra e con Dio, al friulano aperto, dispersivo e disperso di questo scorcio di secolo, “invaso” nel suo pubblico e nel suo privato dalla “ratatuie” del mondo: uomini e donne in carne ed ossa, ma anche informazione, anche spettacolo, anche cultura.
“Viaggio Notturno” racconta tutto questo, con il solo scopo di non rattristarci per “l’indole cupa dei tempi”, come dice il poeta Pierluigi Cappello e di trascorrere una serata in modo lieve  e allegro, magari conoscendo e riconoscendo, nel viaggiare, un po’ meglio noi stessi.

CRISTINA MAURO: canto

STEFANO MONTELLO: voce narrante e chitarra

Privacy Policy