LA GIGIA

di Romano Pascutto

Lettura scenica di CRISTINA BENEDETTI e TIZIANO LORENZON, con accompagnamento alla chitarra e voce di ANDREA PASSERELLI

Cristina Benedetti e Tiziano Lorenzon, con la musica e le canzoni eseguite da Andrea Passerelli, reciteranno a due voci il poema in veneto di Romano Pascutto, poeta di San Stino di Livenza del quale nel 2009 ricorreva il centenario della nascita.

Il poema è dedicato alla figura di una contadina, la Gigia appunto, ed è la commovente e umile biografia di una donna che attraversa la storia d’Italia, con il massacro delle due guerre che le portano via prima il marito e poi i figli, per approdare alla Resistenza e agli scenari del dopoguerra, con la relativa scomparsa della civiltà contadina. Qui si chiude in modo sommesso la povera vicenda umana di Gigia, che assume a tratti toni mitici ed epici, e che nell’uso del dialetto trova la sua espressione lirica più consona.

 

La presentazione è seriosa, ma venite allo spettacolo!

Nella foto, potete vedere Cristina Benedetti (al centro) e Andrea Passerelli (a destra), con alcuni componenti del gruppo “Narrami il mondo”, in una precedente edizione di Boris e storiis. Tiziano Lorenzon, che è l’unico a parlare da autoctono il veneto di Pascutto, è una new entry (pur essendo già frequentatore dell’Agriturismo Zaro)!

Privacy Policy