Questa volta, vista la partecipazione, credo siate in tanti a voler sapere cosa penso e tanti altri a voler sentire come è andata. E io……. cambio tema :
Questi giorni ,come ciclicamente ogni anno, sono a tagliare l’erba per far fieno sul Joanez. Quei prati, quel fazzoletto verde chiaro, che se guardi l’orizzonte dalla mia parte puoi distinguere facilmente. Sto lassù a bordo del mio bel trattore e oggi mentre tagliavo son rimasto colpito dai fiori.
Stupendi ! una miriade di fiori colorati di tutti i tipi, fiori di campo: gialli. bianchi, viola, blu, rosa, rossi, mazzi di fiori posti lì,uno vicino all’altro. Uno spettacolo così semplice, questo mare colorato che ondeggiava con la brezza, così come tutti gli alberi del bosco intorno con quel luccichìo di foglie fresche di Luglio. Le farfalle, tante, volteggiavano intorno ai fiori, anche loro dipinte una ad una. Ho alzato lo sguardo, ho guardato il Kanin ,si vedeva bene, distinguevo il colore della roccia. Qualche nuvola stava arrivando da lontano. La coppia di corvi reali, neri come la pece mi gracchiava di tutto (non ho mai capito perché )Ancora uno sguardo intorno prima di ricominciare, la città ad ovest un saluto a tutti e un grazie a non so chi per aver avuto la possibilità di cogliere tutto questo.

Vedi,mi ha detto una volta un ragazzo, io non mi aspetto mai niente dagli altri, non mi creo aspettative così, son sempre contento di cosa mi vien dato.

Ma e di Anna ? Ma siii, abbiamo tempo di parlare della Brava Anna, sta qui ancora due settimane e questa, anche se piove ; “ BURNOUT “ quando a fumare siamo noi .
Promette faville, io ci credo Mandi mandi Toni Zaro

Privacy Policy