Che emozioni…
è cominciata così (e la sapete cantare tutti è di Neil Young):
OLD MEN LOOK AT MY LIFE
I’M A LOT LIKE YOU WERE……
OLD MEN LOOK AT MY LIFE
I’M A LOT LIKE YOU WERE………
OLD MEN LOOK AT MY LIFE
TWENTY FOR AND THERE’S SO MUCH MORE……………..
Mi riecheggia ancora in testa e da li la lettura di una mia lettera che avevo spedito a tutti i narratori questa primavera.
é stata lo spunto per una serata di boris e storis, mi sono davvero emozionato. Poi il friulano, che lingua…. racchiude cosi tanta storia, così tanti ricordi in persone che hanno vissuto la loro infanzia con quei suoni , con quei detti, che tempi abbiamo visto passare.Che privilegio essr lì l’altra sera davanti al fuoco a portare questa testimonianza ai posteri, grazie Guido grazie a tutti i viandans. Era gia abbastanza ma anche quest’ anno la gradita sorpresa di Anna Romano, donna nata per recitare, coinvolgente al 100%, qualsiasi sia la storia che racconta dopo 2 minuti il silenzio è totale e gli occhi sbarrati sono su di lei……Grazie anche a te Anna.Eravamo cosiì tanti che la cucina è andata un pò in crisi tutti arrivano all’ultimo minuto e l’organizzazione è quella casalinga, mi auguro che nessuno se la sia presa a male.Due parole di ringraziamento anche a quel famoso mio cugino Luca che si è preso carico di gestire l’innaugurazione di Art in Farc (che vi invito nell’arco dell’ estate a visitare) e a tutti gli artisti che vi hanno partecipato. Bene, annuncio che la prossima domenica viene da noi per la prima volta Stefano Montello con ” l’ort ” storia musicale.Io sono curiosissimo Mandi state bene tutti Toni.

Privacy Policy