Le cose vanno sempre come devono andare.

Destino. Coincidenze. Scelte.

Sono quasi 20 anni che passo insieme a voi i weekend portandovi in tavola da prima i nostri prodotti, la nostra cucina … le nostre gioie e i nostri dolori …
poi ho continuato ad accompagnarvi un po’ con la morte nel cuore “sentendomi straniera anche se in patria” senza mai mollare…
li ogni domenica pronta a dirvi il mio
“buon appetito “

E arriviamo a oggi, dove non solo ho il piacere di sentirmi a casa … ma in tavola vi porto anche quello che io stessa ho preparato con amore, oltre ai piatti preparati dai miei cari … mettendomi in gioco, mettendomi alla prova
e facendovi assaggiare una piccola parte di me, quella parte che non si vede forse, e che rimane sempre un po’ nascosta.

Arriviamo a oggi dove sorrido al ricordo delle prime volte ai tavoli a 16 anni … con le lacrime agli occhi per la vergogna di andare a prendere un’ordinazione … e sorrido ancora di più a pensare come invece adesso arrivo spavalda ai vostri tavoli come se vi conoscessi da sempre … pronta a nutrivi non solo di cibo … ma anche a donarvi un pezzetto delle nostre vite, del nostro lavoro e della nostra quotidianità …

Ringrazio ogni cliente che è passato di qua … che in qualche modo ha lasciato qualcosa di se e per qualche attimo, qualche ora,qualche pomeriggio ha fatto parte della mia vita … è grazie anche a voi, se sono la donna che sono oggi .

E tutto questo mi fa sentire l’anima in pace quando penso che,vada come vada… tutto andrà come deve perché doveva andare così e in nessun’altro modo …
e so’ per certo che da cosa nasce cosa, e il futuro può essere solo che roseo per noi.
Zaro forever smile

Sara

Testimonials

Irene Zaro

6 giugno alle ore 23:37

“Qualsiasi cosa accada e in qualsiasi posto io vada il mio cuore rimane in questa vallata. I suoi boschi, il suo vento e i suoi profumi sono dentro di me. Lavorare di nuovo in questa cucina dove mia madre ha messo il suo cuore e dove ha cucinato tenendomi in grembo per me è un onore. Vedere tutto ciò che ha costruito mio padre per me è pura ispirazione. Mi rendo conto di sentire vera felicità a rivivere tutto questo e ringrazio…

Ovunque vada, qualsiasi cosa accada e qualsiasi strada io percorra, il mio cuore è e rimarrà qui. In questa valle.
Potrei descrivere cosi bene i suoi sordi silenzi invernali. Potrei vedere in un attimo ,solo chiudendo gli occhi, le serate domenicali intorno al fuoco con i suoi cieli incastonati da miliardi di stelle.
Io qua sento il mio cuore felice. Sento che non ho bisogno di molto altro. Grazie alla fantastica persona che ha creato questo video, alla bella serata passata insieme, a questo posto e davvero…grazie alla vita”.

Enrico Gatti

8 giugno alle ore 15:00

Cara Sara mentre ci stavi descrivendo i cibi che ci stavi portando mi immaginavo tutto quello che ci stava dietro, come ad esempio aver pensato quel pane (coi fiori di sambuco) che è un regalo inaspettato, impagabile anche perché non lo fai pagare e meriterebbe una cifra, ma so che a te piace coccolare il cliente/amico che passa da te. Beh queste attenzioni fanno del tuo locale un posto unico ed è veramente un piacere stare a godere di queste tue/vostre attenzioni. Una rarità ed un privilegio di questi tempi trovare una squadra come voi affiatata e al tempo stesso molto discreta e cortese che apre l’anima a chi arriva da voi prima che la porta. Poi devo dire che piatti puliti così non li si trovano da nessuna parte. Per favore non cambiate lavapiatti. 

COMING SOON

AGRITURISMO ZARO

 

Privacy Policy