340 378 2252 | 393 884 9373
Primo FESTIVAL DELLA POESIA libera

SABATO 23 LUGLIO 2022

Ecco un altro evento che abbiamo il piacere di ospitare in questa stagione!
Il primo FESTIVAL DELLA POESIA libera qua da Zaro!
In collaborazione con l’associazione “NESSUN GIORNO SIA SENZA POESIA” vogliamo dedicare un sabato pomeriggio all’ arte, al pensiero, alla meraviglia… all’ espressione dell’ essere ! Ma voglio lasciarvi con le parole di Vieri Peroncini con il quale mi ha presentato e fatto sognare questa giornata… quindi vi aspettiamo SABATO 23 LUGLIO, stiamo pensando a un Menù dedicato che vi incanterà ??
“Lo abbiamo chiamato 1° Festival perché nelle nostre speranze si tratta di un inizio, di una collaborazione e di una tradizione, ché anche le tradizioni più antiche, come i viaggi più lunghi, iniziano col primo passo. E come Woodstock era stato una “Tre giorni di Pace e Musica rock”, qui a Pian delle Farcadizze vogliamo una “Tre ore” di poesia, musica, racconti, recitazione. E cibo speciale.
Perché vedete, quelli di Nessun Giorno sia Senza Poesia hanno uno slogan, “Siate voi la poesia”; e sono convinti che questa cosa strana che è la poesia si annidi ovunque, nei posti e nei momenti più impensati, e vogliono stanarla e portarla allo scoperto. Quindi, abbiamo pensato a questo Festival come ad un momento veramente open. Potete venire a leggere quelle vostre poesie che non avete ancora pubblicato come pure un estratto del vostro ultimo bestseller; ma potete anche venire a suonare un paio di canzoni, a parlare come gli oratori di Hyde Park, recitare un monologo: Zaro e NGSP vi mettono a disposizione dieci minuti (che possono sembrare pochi, ma sono lunghissimi!) per mostrare quella che secondo voi è la vostra poesia. Senza che sia necessario “essere poeti” acclamati e conclamati.
“Perché un Festival di poesia da Zaro? Innanzitutto, venire a vedere questo posto magico, Pian delle Farcadizze, e capirete perché abbiamo parlato di Arcadia nel titolo. In secuindis, i ragazzi di Zaro vi fanno mangiare fiori – calendule, portulache, primule – e bere le gemme degli alberi e delle erbe, e questo è solo l’inizio della spiegazione. Qui c’è poesia sotto ogni sassolino, sotto ogni foglia” – NGSP.
Ma potete anche solo ascoltare, sia chiaro, ché anche l’ascolto è già poesia. Certo, se volete esprimervi, siete liberi di farlo.
“Che tu sei qui,
che la vita esiste e l’identità,
che il potente spettacolo continua
e che tu puoi contribuire con un verso”
Quale sarà il vostro verso?
1° Festival della Poesia Libera

Ecco il menù dedicato a questa speciale giornata!!!
Vi aspettiamo ?

Privacy Policy Cookie Policy