Monte Joanaz e malghe di Porzus + Valle Costalunga + Porzus

Monte Joanaz e malghe di Porzus

Verso antiorario – km 27 – dislivello 1280m. – Altezza min.188m / max.1150m 

Partenza da Faedis (parcheggio in piazza). Si prende in direzione Canal di Grivò, e su strada asfaltata si sale fino alle porte del paesino di Pedrosa, dove al km 8,2 si svolterà a dx sempre su asfalto. Al km 9,3 si svolta a sx su sterrato dove a tratti, a causa del fondo particolarmente sconnesso, bisognerà spingere la bici a mano (Foto1) e al km 11,3 si raggiungerà la località Madonnina del Dom. Da qui con altri 200 metri di dislivello si arriva alla vetta del monte Joanaz da dove si potrà godere di un panorama che spazia a 360° dalla pianura sottostante sino ai monti Canin, Nero e Matajur. (Foto2)

Si scende lungo la cresta fino a riprendere la traccia di salita al km14,4 e dopo circa 200 metri si svolta a dx su sentiero tecnico (CAI 3) con fondo scalinato di radici (Foto3) che in 2 km ci porterà alla bocchetta di Sant’Antonio. Si prende la strada per Porzus e al km 17,7 svolteremo a dx su strada cementata che sale ripida in direzione delle malghe di Porzus, teatro di un eccidio ad opera di un centinaio di partigiani avvenuto nel febbraio del 1945.
Raggiunte e superate le malghe prendere a sx su una rampa, seguendo indicazione per Clap. Percorrere la traccia in una pineta sino alla cresta del monte Januar dove si scenderà su un fondo di aghi di pino molto ripido fino a ritrovare l’asfalto (km 19,6). Si svolta a dx e dopo 400 metri a sx su sentiero che, con una discesa tecnica in mezzo al bosco, arriva ad un traverso che con un sali scendi ci riporta sulla strada per Porzus, la attraversiamo e su un sentiero sassoso raggiungeremo il paese. Arrivati al paese si scende seguendo le indicazioni per Attimis e all’altezza di una curva si imbocca una strada sterrata che dopo un centinaio di metri si trasforma in un Single track (Foto4) segnato da bolli rossi su alberi e sassi. Nella prima parte il sentiero è divertente e facile, nella parte centrale ci sono brevi tratti molto difficili da superare in sella alla mtb che richiedono ottime doti tecniche e buon coraggio. Ad un trivio si segue a sx verso il Castello di Cucagna (Foto5) e di Zucco. Questa parte finale del sentiero si svolge in gran parte su un fondo ciottolato e sbuca sulla strada asfaltata dove in breve si guadagna la piazza di Faedis.

Valle Costalunga

Tempo Percorrenza: 2 h; Distanza: 13.0 km;
Dislivello: 630 m; Difficoltà tecnica: difficile;
Condizione fisica: medio.

Partenza da Campeglio di Faedis. Seguire la strada per Cividale del Friuli. Poco dopo girare a sinistra in salita verso Valle. La strada è asfaltata e presenta buone pendenze. Si passa per la frazione di Colloredo di Soffumbergo. Prima di giungere alla piazza del paese di Valle (fontana per rifornimento acqua) sulla sinistra inizia un sentiero (cartello Costalunga). Bellissimo single track. Si scende fino ad arrivare in prossimità del cimitero (cartelli). Si risale la rampa cementata e seguire in discesa la strada asfaltata fino al bivio con indicazioni Costalunga. In breve si raggiunge il paese e al primo bivio tra le case si svolta a sinistra (indicazioni per Raschiacco). Ha inizio la discesa lungo il sentiero segnalato con bolli rossi. Il tracciato risulta impegnativo a tratti discontinuo (bisogna procedere a piedi per rocce affioranti dal suolo) ma nel complesso divertente stile all mountain. Difficoltà S2/S3. Alla fine si sbuca su prato erboso (cancello) dedito al pascolo. Si scende verso altro cancello e si giunge su strada asfaltata. Da Raschiacco si perviene in breve al punto di partenza.
Buon divertimento

Porùs

Tempo Percorrenza: 2,5 h; Distanza: 27.0 km;
Dislivello: 850 m; Difficoltà tecnica: medio-difficile;
Condizione fisica: medio-buona.

Giretto nato completamente a caso segnando sulla cartina del Friuli un punto di partenza senza pensarci molto. Partenza: Attimis ; direzione…… ma ….. su….. giu….. Porzus ! Itinerario che e’ tutto su asfalto ma presenta comunque molte interessanti vie alternative (per lo mento ho visto parecchi punti di partenza che pero’ finiscono …. chissa’ dove). Comunque per chi deve fare un po’ di salita e’ l’ideale si parte dai circa 200 metri di Attimis e si arriva dopo quasi 9 km a quota 920 su una salita che non molla: brevissimi tratti dove si puo’ riposare ma … la discesa ripaga completamente dello sforzo fatto in salita.

Fonte:

Mountain bike magazine
itinerari turistici | Comune di Faedis

itinerari Turistici

Cinque percorsi da Sentieri Storici del Comune di Faedis

clicca sullo Stemma per visualizzare la pagina

Robedischis in slovenia

Robedischis

Robedischis in slovenia

a due chilometri dall’agriturismo Zaro

Privacy Policy